Guida astrologica per cuori infranti- Silvia Zucca

Buonasera a tutti cari lettori. Vi trascino immediatamente all’interno di un mondo fatto di misteri e stelle. Ebbene sì, sto parlando dell’astrologia. A chi di voi non è capitato di aprire il giornale o sentire la tv e vedere cosa dicono di noi le stelle? Crederci o meno non ostacola il fatto che,talvolta se leggiamo che “quella sarà una giornata positiva e potremmo incontrare l’amore”, allora anche i più scettici si guarderanno intorno, prestando attenzione ai bei ragazzi. In un modo o nell’altro, l’influenza astrale determina il nostro carattere o perlomeno accentua quelle caratteristiche così preponderanti in noi. Io, ad esempio sono molto agguerrita se devo raggiungere un traguardo, mi arrabbio facilmente e sono molto passionale. Praticamente rispecchio le peculiarità del segno dell’ariete😁.

3F4401A7-1CEF-43D6-8378-985CB6CE2CBC

Trent’anni passati da un po’, single (non per scelta) e con un impiego che offre ben poche prospettive di carriera, Alice Bassi accoglie la notizia del matrimonio del suo indimenticato ex come il proverbiale colpo di grazia. Se non fosse ancora abbastanza, nella piccola rete televisiva per cui lei lavora arriva Davide Nardi. Sguardo magnetico e sorriso indecifrabile, Davide sarebbe il sogno proibito di Alice… peccato sia stato assunto come «tagliatore di teste». Insomma: non ce n’è una che vada per il verso giusto. Ma poi Alice incontra Tio, un attore convinto di conoscere il segreto per avere successo: l’astrologia. Non quella spacciata sui giornali, bensì una «vera» lettura delle stelle, che esistono proprio per segnalarci i giorni più favorevoli per la sfera professionale o per farci trovare l’anima gemella. Seppur scettica, Alice decide di provare e inizia a uscire con uomini compatibili col suo segno zodiacale. Però, stranamente, l’affinità astrale non le impedisce di collezionare incontri sbagliati, fallimenti imbarazzanti e sorprese di cui avrebbe fatto volentieri a meno. Come non impedisce a Davide di diventare sempre più attraente. Tuttavia a lui Alice non osa chiedere di che segno sia. Perché ha paura che la risposta la deluda o, peggio, che la illuda. E perché, in fondo, spera che l’amore non abbia bisogno delle stelle per trovare la sua strada.

Restare seri per più di un minuto con questo libro è davvero difficile. Alice, infatti è una tale pasticciona che ne combina una al secondo. Memorabile è la scena delle sue gaffe con il miglior amico Tio. Ma partendo dal principio conosciamo Alice, sulla soglia dei 40, che lavora in un’emittente televisiva e che vive da sola, dopo che qualsiasi coinquilina lei abbia avuto si sia sposata o innamorata. La nostra protagonista, non a caso si chiama così, ha un’indole buona, non riesce ad essere arrabbiata per molto tempo. Ma ha una grande sfiga in fatto di fidanzati. Non riesce a stare da sola, e quindi esce in continuazione con probabili fidanzati, salvo poi rivelarsi ennesime delusioni. Sotto il suo letto ha il cosiddetto kit di sopravvivenza, dove vengono inserite VHS di film romantici come ghost o Pretty woman. La svolta arriva quando conosce Tio, attore in una soap opera che si gira nella sua stessa rete televisiva. Tio si erge a paladino delle sue cause amorose, e le permette di conoscere il meraviglioso mondo dell’astrologia.

Chiudo gli occhi. E penso alla cassetta di Dirty Dancing “Nessuno può mettere Baby in un angolo”. E lei con sicurezza si alza e fa vedere a tutti di che pasta è fatta, anche se è bruttina e ha il nasone. La rivincita delle pseudo zitelle.”

Credere immediatamente a Tio non è contemplato, ma con il tempo Alice si inizierà a rendere conto che, frequentando gli uomini e mettendo a confronto il loro quadro astrale, può risparmiarsi ennesime buche. Fino a che nella sua azienda non arriva Davide, di quella bellezza un po’ rude, chiamato dall’emittente televisiva per licenziare chiunque non sia adeguato. Ed è lì che Alice si innamora,nonostante i due segni siano talmente diversi.

Questo romanzo è ben scritto, tratteggiando con ironia il dissacrante uso dei termini astrologici. Di come ormai nella quotidianità, molte persone non escono di casa senza guardare Paolo Fox che decanta le loro fortune o al contrario preannuncia brutte notizie. Il romanzo, per come la vedo io è molto lungo e alcuni parti, dove vengono descritti accuratamente astrologia e suoi affini potevano essere evitati. Ma lo stile narrativo così vivace e frizzante mi ha permesso di sorvolare e arrivare al bellissimo epilogo❤️.

Sono stanca. Stanca di crederci. Sono stanca di soffrire. Sono stanca di ricostruirmi, ogni volta, daccapo. Sono stanca di rimettermi insieme per qualcuno che poi preferisce un’altra. Sono stanca di essere forte. Sono stanca che mi si dica che sono forte, come un alibi per trattarmi male. Non ne posso più. Non ci credo più. Se l’amore fosse una ghiandola, giuro che me la farei levare.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...